online_nuovo_sito_p

Questo sito non è più aggiornato
Collegati al nuovo sito :
www.comune.caltagirone.gov.it

 

Home / Gare: Bandi, Avvisi, Esiti / GARA A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA LOCALI COMUNALI PER ANNI UNO

COMUNE DI CALTAGIRONE

AREA IV

SERVIZIO ECOLOGIA E AMBIENTE

GARA A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI COMUNALI PER MESI DODICI
con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del rapporto qualità/prezzo

CIG 733695679F


SI RENDE NOTO CHE, RELATIVAMENTE ALLA  PROCEDURA APERTA

PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PULIZIA LOCALI COMUNALI

LA GARA SARA’CELEBRATA IL 23 APRILE 2018 ALLE ORE 9.00 E SEGUENTI


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

27/02/2018

SI RENDE NOTO CHE, A CAUSA DI PROBLEMI SORTI NELL'INSERIMENTO DEI DATI SULL'AVCPASS, IL TERMINE DI RICEZIONE DELLE OFFERTE

VIENE PROROGATO ALLE ORE 12.00 DEL GIORNO 6 APRILE 2018.
VERRA' SUCCESSIVAMENTE COMUNICATO IL GIORNO DI APERTURA DELLE BUSTE.
OGNI  EVENTUALE INFORMAZIONE POTRA' ESSERE RICHIESTA TRAMITE E-MAIL AL SEGUENTE INDIRIZZO:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. "

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

pdf

Bando SCHEMA DISCIPLINARE PULIZIE 2- caltagirone

capitolato DOCA178669

Patto di integrità

Allegato 1 - quantificazione ambienti e frequenze

Allegato 2 - Criteri di valutazione dell offerta tecnica - Caltagirone

Allegato 3 - Schema di presentazione dell offerta tecnica

File editabile - schema di formulario DGUE adattato al Codice

Elenco personale


F.A.Q.

- In riferimento all'art. 4 del Capitolato speciale si specifica che invece di "allegato B" citato erroneamente deve intendersi "allegato 1"
- all'art. 15 del disciplinare invece di "modello di cui all'allegato 1" deve intendersi "allegato 3"
- nella tabella dei criteri discrezionali e tabellari di valutazione dell'offerta tecnica, ogni qualvolta venga indicato il punteggio "0" si chiarisce che la valutazione corrisponde a 0 punti.

- In riferimento al punto 7.3 lettera f) del bando-disciplinare di gara si chiarisce che, nel rispetto del principio di ampia partecipazione alla gara, il requisito inerente al possesso delle " misure di gestione ambientale" •       registrazioneEMAS  o prove relative all’impiego di misure equivalenti può essere dimostrato anche  con la certificazione ISO 14001.

Risposte a chiarimenti richiesti

 1)In merito al requisito della capacità tecnica di cui al punto 7.3 del bando-disciplinare di gara si specifica che esso deve essere posseduto in primo luogo per il servizio di pulizia c.d. “prevalente;

il servizio c.d. “secondario” della custodia bagni comprende anche la pulizia degli stessi, il requisito può essere dimostrato in secondo luogo e solo in maniera eventuale.

2) Si ribadisce che i punti elaborati nell’offerta tecnica per i quali è previsto un punteggio pari a 0 non avranno attribuito alcun punteggio.

3) Relativamente alla copertura rischi professionali punto 7.2 del bando-disciplinare di gara occorre attenersi a quanto prescritto nello stesso che recita: a) possesso  della seguente copertura assicurativa contro i rischi professionali per un massimale non inferiore a 2 volte l’importo a base d’asta. La comprova di tale requisito è fornita mediante l’esibizione della relativa polizza in copia conforme inserita dal concorrente nel sistema AVCpass”

4) le ore annuali indicate nell’allegato 1 costituiscono minimo inderogabile

5) Sono ammessi sia le ATI che l’avvalimento così come previsto nel bando-disciplinare di gara.

6) I tecnici o gli organismi tecnici, anche responsabili del controllo di qualità,che facciano o meno parte integrante  dell’operatore economico devono essere di numero minimo  pari a 1.

 7) Per chi non è iscritto nelle “white list” perché le Prefetture di competenza non lo prevedono, è possibile allegare una dichiarazione sostitutiva in tal senso, e comunque bisogna rendere la dichiarazione sostitutiva con la quale il concorrente dichiara di non incorrere nelle cause di esclusione di cui all’art. 80 del codice degli appalti.

8) ai sensi dell’art. 14 del bando-disciplinare è ammesso il soccorso istruttorio.

9) tutti i documenti richiesti nel bando-disciplinare  devono essere posseduti in sede di gara ed inseriti nel sistema AVCpass.

10)Si comunica che il CIG 733695679F generato per la gara in parola è stato perfezionato.

11) Non vi è un modello predisposto per la domanda di partecipazione alla gara, che dovrà essere redatta secondo quanto prescritto al n. 15.1 del disciplinare di gara.

12) Non occorre determinare un numero massimo di facciate delle vetrate, l’importante è rispettare standard di pulizia di normale livello.

13) Al punto 7.3 lett. e) del disciplinare è prescritto:

       “possesso di certificazioni di qualità - rilasciate da un Organismo accreditato da un Ente unico di accreditamento firmatario degli accordi EA/MLA - secondo le seguenti specificazioni minime UNI EN 14000; o prove relative  all’impiego di misure equivalenti.

        La comprova del requisito è fornita mediante esibizione delle relative certificazioni.

        Le certificazioni di sistema di qualità aziendale fornite da Accredia sono acquisite presso la Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici e rese disponibili attraverso il Sistema AVCPass; i certificati equivalenti, conformi a quanto disposto dall’art. 43 del Codice o la documentazione probatoria relativa all’impiego di misure  equivalenti sono inseriti nel sistema AVCPass dai concorrenti. “

14) Al punto 1.3 come “Responsabile del Servizio” deve chiaramente intendersi “Referente dell’appalto”

15) In riferimento al costo del lavoro, premesso che, come argomentato in varie pronunce dal Consiglio di Stato “…… la lettura della norma impone una interpretazione ragionevole e compatibile con le coordinate costituzionali a presidio dei diritti fondamentali dei lavoratori sanciti nella stessa Costituzione” si rende noto che il bando-disciplinare di gara prevede al punto 22 la “VERIFICA DI ANOMALIA DELLE OFFERTE” secondo quanto disposto dall’art. 97 del d.lgs. 50/2016. Pertanto, le presunte anomalie delle offerte verranno accertate secondo le modalità di cui al comma 5 del citato art. 97.

                                                                                                   IL RUP




 Il RUP dott.ssa G.Ciffo

 

 
Speedweb 2010

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già state impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy. Accetto i cookie da questo sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information